Louis Motaal

Ha mobilitato persone per soluzioni globali per metà della sua vita, compreso Fridays for future.
Louis

Da quando Louis aveva dieci anni, teneva conferenze su piantagioni di alberi in tutto il mondo. Ha imparato che gli adulti invitano i giovani a parlare, ad ascoltarli, ad applaudirli, ma sfortunatamente fanno poco. Da quando è stato avviato Plant-for-the-Planet, gli studenti di tutto il mondo hanno mobilitato oltre 13 miliardi di nuovi alberi, ma l’umanità ha perso oltre 120 miliardi di alberi nello stesso periodo.
Dal dicembre 2018, Louis aiuta a organizzare “Fridays for future”. “Se gli adulti accettano la nostra offerta e lavorano con noi giovani, possiamo superare la crisi climatica, ma se continuano a darci pacche sulle spalle e continuano a fare selfie con noi, il 1968 sarà stato una festa di compleanno per bambini. Stiamo assistendo a una massiccia divisione delle generazioni. Ci sono ancora offerte costruttive sui caretlli dei giovani scioperanti, ma sul retro si legge: “Sapevi, che cosa hai fatto?”

Prova in prima persona gli effetti della crisi climatica in Nigeria e partecipa a “UN Environment”.
Già nel 2009, fu invitata all’Assemblea generale delle Nazioni Unite a prendere provvedimenti immediati per scongiurare la crisi climatica.
è in partenza per soluzioni globali alla crisi climatica. A piedi. Con il treno. Oltre i mari.